Ritorna all’antico splendore il Gesù al Calvario. Lunedì 12 Dicembre alle 19.30 la presentazione del restauro

Ritorna all’antico splendore il simulacro del Cristo Portacroce, comunemente chiamato “Gesù al Calvario” e fulcro di una antica e sentitissima devozione durante la Settimana Santa ma, più in generale, durante tutto l’anno.

Lunedì 12 Dicembre alle 19.30 verrà presentato nella Chiesa del Carmine il restauro dell’opera, scolpita nel tronco di un ciliegio nel 1674 dall’altamurano Filippo Altieri.

Il restauro è stato curato dallo Studio di conservazione e restauro Omphalos di San Ferdinando di Puglia (FG) di Leonardo Marrone che presenterà, durante la serata, i lavori. Parteciperanno, inoltre, il Vescovo della nostra Diocesi, Mons. Luigi Martella, il Sindaco del Comune di Ruvo di Puglia, Vito Ottombrini, l’Assessore alla Cultura del Comune di Ruvo di Puglia, Pasquale De Palo, e Cleto Bucci, Console Regionale del Touring Club Italiano.

Lo Studio di conservazione e restauro Omphalos ha già restaurato altre opere nella nostra città. Tra queste la più nota è la statua della Pietà della Chiesa del Purgatorio (alcune foto qui).

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Domenica 11 Dicembre ultimo giorno del Mercatino di Natale in Via Trento Successivo Festeggiamenti in onore di Santa Lucia. Il programma.