Un week end tra storia, natura e gusto – via Traiana e mandorle

Riceviamo e pubblichiamo dalla Pro Loco di Ruvo di Puglia.

Due gli eventi in programma nel weekend del 23 e 24 settembre. Il primo, sabato 23, è “In cammino sulle tracce della Via Traiana” un percorso alla scoperta delle peculiarità storiche della città.

Accompagnati dallo storico locale Prof. Cleto Bucci, nonché Console Regionale del Touring Club Italiano,  saranno “ri-scoperti” i segni della storia e delle tradizioni esistenti lungo il tratto urbano della Via Traiana che conduce da Porta Noè al seicentesco Santuario della Madonna delle Grazie.  

La passeggiata costituisce una concreta testimonianza dell’inestimabile ricchezza e qualità dei luoghi in cui viviamo sia per la loro potenzialità culturale, sia per la ricerca e l’affermazione della propria identità, che può avvenire grazie allo strumento della conoscenza.

La passeggiata si presenta come una nuova e contemporanea forma di valorizzazione partecipata. Uno degli scopi della valorizzazione partecipata, è quello di avvicinare più persone al nostro patrimonio, considerato spesso minore, ma strettamente legato alla nostra storia cittadina, culturale, sociale ed economica, e non solo nell’ottica di un rapporto fra il centro e la periferia, fra Ruvo di Puglia e i suoi diversi satelliti territoriali.

Per motivi organizzativi è obbligatorio prenotarsi.

Per maggiori informazioni e iscrizioni: PRO LOCO / IAT 080.3615419 – 080.3628428 – [email protected] dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 17:30 alle 20:30.

Al termine della passeggiata è prevista presso la piazzetta antistante l’Info Point Turistico (Via Vittorio Veneto n.44)  la degustazione del “fiormandorlo”, dolce della tradizione contadina, preparato dall’impasto sapiente di mandorle miele e uova offerto dalla pasticceria e cioccolateria “Piper” di Palmulli Antonio. Ad allietare il tutto la variegata proposta musicale della giovane artista ruvese Rosita Brucoli; il repertorio spazierà da inediti a cover Pop, rock e blues ovviamente arrangiate in chiave acustica.

“Milioni di mandorle” è il titolo dell’appuntamento di domenica 23, che rientra nell’ambito degli interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli Info-Point turistici dei comuni che aderiscono alla rete regionale, finanziati dall’Assessorato al Turismo della Regione Puglia per il Piano Strategico del turismo, in sinergia con l’Assessorato al Turismo della Città di Ruvo di Puglia, la Pro Loco e l’Associazionismo locale.

Il rito della raccolta delle mandorle pare essere sempre più uno sbiadito ricordo; lontani sono i tempi in cui i marciapiedi erano ricoperti di teli con sopra i frutti lasciati ad asciugare. Immagini antiche che potrebbero diventare nuovamente attuali con un intervento volto alla tutela, valorizzazione e ripopolazione dei mandorleti vista la crescente domanda che si registra sul mercato.

Domenica 24 settembre alle ore 19:00 presso la piazzetta antistante l’Info Point Turistico (Via Vittorio Veneto n.44) si ripercorrerà l’antico rituale della raccolta delle mandorle: frutto, di cui la nostra terra è madre generosa, protagonista della più autentica tradizione dolciaria pugliese che trova largo impiego anche nella cosmesi.

Un momento di condivisione di sapori e di tradizioni che la Pro Loco è lieta di condividere con tutti voi amanti della nostra splendida terra, la Murgia, che da sempre offre emozioni, aneddoti e bellezze naturali da vivere e da riscoprire.

L’evento nasce per esaltare la tipicità, tenere vive le tradizioni, cercando un compromesso tra passato e futuro, e creare nuove opportunità economiche e, perché no, turistiche.

L’iniziativa riporta l’attenzione su un prodotto della nostra terra, la mandorla, considerata un po’ come la Cenerentola dei prodotti agricoli e, la necessità di recuperare la memoria storica, ma anche quelle produzioni autoctone tipiche del nostro territorio. Un punto di partenza per tracciare la strada verso la valorizzazione  di una biodiversità che rappresenti Ruvo di Puglia e salvaguardi i produttori dalla morsa del mercato. Dietro un’autentica mandorla italiana, c’è sicuro nutrimento, anche per la nostra economia.

Ospiti della serata il gruppo folk “Lapecheronza” (‘l’ape che ronza’, scritto attaccato per riprodurre lo stesso ronzio delle api in cerca di polline) impegnato a valorizzare il vernacolo e gli antichi riti legati ai mestieri di una volta e di riscoprire il folklore, i linguaggi, la cultura e la tradizione del territorio rubastino, con danze e canti che pescano a piene mani dalla più antica e tipica tradizione rubastina.

Siete tutti invitati.

Antonello Olivieri

Precedente Art Visual Tour. Alla scoperta del Patrimonio di Ruvo di Puglia Successivo Raffigurazioni di santa Margherita Maria Alacoque nelle chiese di Ruvo di Puglia