“Tempo Memoria Tradizione… Settimana Santa a Ruvo di Puglia” IV edizione

1965482_528203393967380_362715799897637979_oPer i ruvesi la Pasqua rappresenta un momento di grande partecipazione emotiva; riti antichissimi eppure ancora attuali coinvolgono la comunità e non mancano di affascinare i numerosi ospiti molti dei quali scelgono proprio il periodo pasquale per visitare la nostra città ricca di storia, di monumenti e di tradizioni.

Colma di testimonianze, la mostra  “Tempo Memoria e Tradizione . . . Settimana Santa a Ruvo di Puglia, giunta alla quarta edizione è promossa dall’Associazione Turistica Pro Loco in collaborazione con l’Assessorato alle politiche Culturali e Turistiche e con il coinvolgimento delle quattro Confraternite religiose locali.

Giovedì 10 aprile, alle ore 18,30, presso Palazzo Caputi, edificio rinascimentale, interessato di recente da importanti interventi di restauro, sarà inaugurata la quarta edizione della mostra: “Tempo Memoria Tradizioni . . . Settimana Santa a Ruvo di Puglia”

Seguirà, sotto l’auspicio dell’incontro culturale tra i popoli e attraverso il linguaggio universale della musica, un duo concertante, che vede l’idea di mettere insieme il clarinettista Mauro Altamura  e il pianista Giuseppe Barile dell’Associazione “Amici delle Musica” . Il duo proporrà un concerto variegato che mette assieme compositori di diverse nazioni europee. Nasce così un affascinante programma musicale che attraverserà periodi e stili musicali fino ad arrivare ai nostri giorni.

La promozione della mostra, sottolinea l’idea di valorizzare la nostra città identificandosi maggiormente nelle manifestazioni della Settimana Santa e si propone come percorso nei sentieri della vita alle generazioni future. Infatti non si può conoscere il passato e il presente della nostra città senza conoscere e amare i gesti della fede della cultura che rendono la Settimana Santa di Ruvo un evento unico e suggestivo nel panorama delle tradizioni del Sud.

L’iniziativa rafforza e valorizza il patrimonio religioso e culturale della nostra città e propone con la ricchezza delle sue componenti i legami, tanto che chi osserverà le foto, ritroverà se stesso o parenti ormai defunti. “Andare oltre” è questo. Farsi domande, chiedere, informarsi per andare al di là dell’apparire, per capire e dare un senso alle immagini.

Per la prima volta saranno esposti al pubblico anche preziosi paramenti, addobbi e numerosi manufatti liturgici, indossati dal clero durante le funzioni religiose e per ornare il pio luogo. Osservando i paramenti, infatti, si potranno riconoscere tutti i disegni tipici dei vari passaggi di stile che caratterizzano i secoli in questione.

Tra i numerosi paramenti esposti di notevole valore storico è giusto citare il “corpetto” in tessuto laminato in oro che fino al 1936 ha vestito il busto della Vergine S. S.ma della Pietà, opera dello scultore G. Manzo risalente al 1901. Di rilevante interesse storico-artistico all’interno di questa collezione saranno i “lampioni”, alimentati ad olio, risalenti alla metà del secolo scorso, che insieme alle fiaccole disposte sui due lati delle vie, costituivano le uniche fonti di luce lungo l’intero percorso della processione degli Otto Santi.

Quindi, una mostra caleidoscopica in cui si susseguono “immagini” sempre diverse, frammenti che trasudano entusiasmo, curiosità, dolcezza e malinconia, ognuno con la sua peculiarità.

La rassegna, costituisce un momento importante di incontro e conduce a ri-scoprire piazze, vie, luoghi, tradizioni assopite e passioni mai spente.

“Tempo Memoria Tradizioni” . . . Settimana Santa a Ruvo di Puglia, resterà aperta al pubblico dal 10 al 21 aprile, dalle ore 17,00 alle 21,00, presso la prestigiosa cornice architettonica di Palazzo Caputi. Vi aspettiamo!

Antonello Olivieri – Pro Loco Ruvo di Puglia

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Argenti ruvesi nella mostra "Potere e Liturgia" a Conversano Successivo Studi Rubastini. Questa sera alle 19.00 presso Palazzo Caputi